domenica 14 dicembre 2014

TORTA RUSTICA con MORE

Sono super incasinata...ricette..post........FAMIGLIA...una salute non al massimo......
e tutti vogliono i biscottini natalizi.....
Che dite ci riusciro'?????
Intanto augurandovi Buona Domenica...vi lascio questo dolcino niente male...
.poi si vedra'!!!!!!!!!!!!!!!!!!



INGREDIENTI:
200g.farina x dolci
100g.farina di grano saraceno
100g.fecola
200g.zucchero di canna
4 uova intere
1 vasetto di yogurt bianco
100g.olio di arachidi
more in sciroppo(da utilizzare anche il succo)
1 bustina di lievito per dolci
Topping al cioccolato Az Fabbri
zucchero a velo q.b

PROCEDIMENTO:
Montare uova e zucchero a spuma,aggiungere le farine ed il lievito setacciati alternando con yogurt,
sciroppo  di more e olio,mescolare aggiungendo per ultimo le more (che prima avrete ripassato in un po' di farina)Versare in teglia e cuocere a 180° x 30'(regolatevi sempre per i vs forni)
Una volta cotto e raffreddato decorate a vs piacere,con panna,crema o confettura..
io ho preferito gustarlo con zucchero a velo e guarnito con topping al cioccolato Az Fabbri



 Teglia da Forno... usata...IN FORNO..Az PAVONIDE




 Ad accompagnare questo dolce....un'ottima  Grappa XO (extra old)..
dell'Antica e Storica Distilleria Sibona
nata circa 100 anni nell'area di  in una vecchia fornace ,circondata da vitigni dei piu' importanti vini piemontesi.Essa si trova nel comune di Piobesi d'Alba..vicinissima ad Alba:e da sempre si considera
una azienda artigianale con produzione di grappe monovitigno tramite distillazione in corrente di vapore delle vinacce fresche appena portate in distilleria.Le vinacce vengono distillate fresche e cio' permette ancor di piu' di estrarre gli aromi e profumi della vendemmia!!
Altro di tecnico ci sarebbe da dire per cui  vi rimando al sito dove troverete anche come avviene la selezione e l'invecchiamento!!


venerdì 12 dicembre 2014

DELIZIE SARDE..Salate e Dolci


Ed oggi parliamo di Sardegna e di 2 delle specialita' del luogo.....
Prodotte da un'azienda ARTINPASTA ..Fattore BIO di Silvio Carta,
nata nel settembre 2002 proprio con l'intento di produrre e commercializzare
pasta  tipicamente sarda a tutti gli effetti artigianale.
Cio' avviene nel laboratorio di  Pratosardo provincia di Nuoro..ci sono due linee di produzione..
 la prima ad essere stata commercializzata è stata .. la pasta fresca..
Poi ..quella secca....sia con ....
Pasta secca Biologica certificata dall'Ente Certificatore Suolo e Salute...
con farine di Kamut--Senatore Cappelli-Farro..tutte coltivate in modo sano e incontaminato!!
E...Pasta secca di semola di grano duro e acqua...trafilata al bronzo che dona maggiore porosita'
alla pasta e quindi capacita' di assorbire maggiormente i condimenti.
Oggi io vi propongo le specialita' fresche.. e vi consiglio di dare uno sguardo al sito dove troverete
molte altre interessanti notizie tecniche ed altro su questa Azienda

Per ora  eccovi un assaggio di queste bonta'...in seguito' vi proporro' le paste secche!!

Non avevo mai mangiato questa pasta e devo dire che mi ha conquistato....
CULURGIONES alla Menta....tipica pasta ripiena di farina di semola e grano duro con ripieno di formaggio ovino e vaccino,patate,olio,sale con la variante di aggiunta di menta!!
 Chiusi a forma di spiga!!

Questi     li ho preparati con un sugo fatto con olio,cipolla , passata di pomodoro e sale
spolverati con pecorino e pepe!!

Questi invece con un leggero PESTO di basilico e olio evo




E che dire di queste delizie....me ne aveva parlato mia figlia che le aveva mangiate sul posto
ed ora eccole anche sulla mia tavola.....golosissime....fritte e mangiate calde,calde...
con una sfoglia friabile ed un ripieno formaggioso....In qualsiasi modo le abbiamo mangiate
erano SuperBuone!!

SEBADAS o SEADAS servite con una spolverata di zucchero a velo e   mielbio
Az Rigoni di Asiago...colato sopra..mmmmmmmmmmm




Queste invece con  Topping di Sciroppo d'Acero Az Fabbri

Questa invece con Topping al Pistacchio Az Fabbri





mercoledì 10 dicembre 2014

TIRASUGO al RAGU' di CINGHIALE


Una ricetta che da tempo avevo in mente di fare ed ora approfittando del contest ho deciso
di provarla con l'utilizzo della pasta Ferrari

INGREDIENTI:x 5 persone
pasta tipo tirasugi trafila bronzo Az Ferrari
500g.di polpa di cinghiale
1l.di vino rosso corposo
3 carote medie
3 cipolle bianche medie
1 costa di sedano
1 spicchio d'aglio
rosmarino
qualche foglia di alloro
grani di pepe nero
passata di pomodoro
sale q.b
olio evo q.b
pecorino romano grattugiato

PROCEDIMENTO:
In una capace bacinella mettere la carne intera,2 carote in pezzi ,2 cipolle in pezzi , mezza costa di sedano,qualche grano di pepe,2/3 foglie di alloro,un pizzico di rosmarino,un pizzico di sale
e  a coprire il tutto, 6 dl di vino rosso!!Lasciare marinare coperto per tutta  una notte!
Al mattino,scolare la carne e tagliarla a pezzetti piuttosto piccoli,versarla in una casseruola e coprire
in modo da eliminare i liquidi in eccesso.Ora aggiungere 1 carota,1 cipolla ed il restante sedano tritati,qualche grano di pepe,1 foglia di alloro sminuzzata,un pizzico di rosmarino,uno spicchio d'aglio,olio evo, ...rosolare ben bene il tutto,bagnare con il restante vino e  appena evaporato
aggiungere la passata di pomodoro,il sale e coprire,portare a cottura per qualche ora,aggiungendo
all'occorrenza poca acqua!!
Cuocere la pasta e condire con il sugo ottenuto ed una ricca spolverata di formaggio!!











Ancora una ricetta con la quale partecipo al 1° Contest del Pastificio Ferrara


domenica 7 dicembre 2014

INVOLTINI di CARNE 2 gusti con CIPOLLINE sott'ACETO

Quello.. non ama le verdure,quell'altra.. non mangia mortadella...alla piccola che non ama la carne rossa devi preparargliela con un sughetto....il burbero ha sempre e comunque da ridire................

Mamma mia...a volte proprio mi passa la voglia di cucinare..


2 ripieni diversi per questi involtini di carne...

INGREDIENTI:
fettine di manzo
cicoria ripassata in padella con olio aglio e peperoncino
mortadella a fette spesse
scamorza
provolone piccante
barattolo cipolline borettane in aceto
olio evo
cipolla bionda
peperoncino macinato Cannamela
vino bianco q.b
dado
PROCEDIMENTO:
Stendere su fette di carne uno strato di cicoria piu listarelle di formaggio piccante,arrotolare
e fermare con stecchini.
Stendere su altre fette di carne la mortadella e la scamorza ,arrotolare e fermare con stecchino!!
In un tegame versate l'olio,pezzetti di mortadella ,cipolla a pezzettoni, gli involtini e rosolate
il tutto ,,ora aggiungete un pizzico di peperoncino, il vino bianco,1 dado vegetale,mezzo barattolo
di cipolline e mezzo bicchiere di acqua...coprite e lasciate cuocere circa 20/25'.
Dopo tale tempo scoprite , aggiungete le restanti cipolline e terminate la cottura ancora x 15'
a fiamma dolce!!




Vino abbinato un ButtaFuoco ideale per carni rosse  Az.Quaquarini  
piatto e tovaglietta GreenGate

venerdì 5 dicembre 2014

TORTA CUSCINO ZEBRATO con SANDALO

E gia' che ci siamo...postiamo qualche  tortina decorata.
è un po' che non lo faccio...
iniziamo con questa!!!!

Fatta per un'amica di mia figlia per il suo 30° Compleanno:

Devo dire che la scarpa mi ha fatto penare,avevo una pdz da schifo,devo cambiare fornitore
ma alla fine ho vinto IO!!

La base è la Torta Paradiso...farcita con ganache al  cioccolato al latte!!

Il tutto rivestito da pdz....
Teglia usata ..In Forma Az Pavonidea
per le decorazioni ho usato gli utensili Az Pavonidea






Come vi sembra???





mercoledì 3 dicembre 2014

CARRETTIERA.. in CARROZZA


Con questa ricetta pastecipo al  1° Contest   "La Mia Pasta Ferrara"


Una mia rivisitazione di una ricetta povera e classica della cucina Napoletana..
"Spaghetti alla Carrettiera"

INGREDIENTI:x 4 persone
400g.Spaghetti semola di grano duro trafilata bronzo  pasta Ferrara
100g.olive nere Leccino Az Ficacci
1 barattolino pomodorini al forno az Valgri da 200g.
120g. di acciughe sott'olio
200g.mozzarella campana
50g.pecorino romano grattugiato
60g.pane grattugiato home-made
60g.di mandorle pelate tritate
q.b di olio evo
q.b peperoncino macinato Cannamela

PROCEDIMENTO:
Nel mentre bolle l'acqua per la pasta..con poco sale!!
In un capiente tegame con olio evo, fate imbiondire uno spicchio d'aglio schiacciato,
versate le acciughe e fatele sciogliere delicatamente,spegnete e aggiungete i pomodorini !
Eliminate l'aglio!!
Tagliate la mozzarella a dadini,snocciolate le olive e tostate in padella del buon pane grattugiato
insieme a pecorino grattugiato e mandorle pelate e tritate!
Ora cuocete la pasta a meta' cottura ,scolate grondante di acqua e versate nel tegame,riaccendete e fate andare un paio di minuti, aggiungete mozzarella,olive,pizzico di peperoncino e una parte della miscela grattugiata,amalgamate ancora un paio di minuti e spegnete.
Servite ancora con una spolverata di miscela di grattugiati e peperoncino!!

N.B..non ho aggiunto sale nel sugo...la sapidita' delle acciughe ed il pecorino sono  sufficienti!! 




Ed ecco il piatto finito!!






lunedì 1 dicembre 2014

CENA informale tra AMICI con POLENTA e BIRRA

Tutto alla buona ,tra amici a pasteggiare con delle ottime birre artigianali del
 Birrificio SAN MICHELE nato nell'ottobre 2010 dalla passione proprio per la birra artigianale
non filtrata con utilizzo di materie prime anche biologiche, tutto viene fatto  con  cura e  'attenzione,
anche per le bottiglie, permettendo  di ottenere risultati superiori ai propri sensi.
Nulla in queste birre nasce per caso..............
Tutto e' un incastro di odori,gusto,vista e tattilita'.
Anche la sede del birrificio non è un luogo  scelto a caso ,infatti si trova in un antico edificio del 1860
immerso nel verde e circondato dalle fonti del monte Pirchiriano...
precisamente a Sant'Ambrogio di Torino...se capitate da quelle parti non mancate di farci un salto a visitarlo...sarete ben accolti.
Intanto se volete sapere di piu' fate un giro nel loro sito .  troverete altre informazione e scoprirete tutte le varie birre che producono.

Io per accompagnare questa ns cena ho deciso di provare  LA VALCHIRIA dal colore giallo,
bassa di tenore alcolico,profumata e schiumosa come piace a me..che amo la birra!!


Ho fatto una bella polenta taragna (non precotta) ,poco prima di spegnere ho aggiunto vari tipi
di formaggi a pezzetti,mescolato e versato su di un tagliere,poi ho ricoperto il tutto con un sugo
semplicemente fatto.. con olio e cipolla , pelati e sale!!

Ho messo in tavola dei Toast prosciutto e formaggio,pane tostato con sott'oli e formaggio
ed abbiamo passato una serata in allegria con un bel boccale di birra!!



La polenta avanzata l'ho tagliata a fette e fritta!!deliziosa


 Una napoletana Doc come me che ama tanto la polenta a molti sembra strano e storciono il muso
ma a me davvero piace da matti!!

domenica 30 novembre 2014

PRANZO DOMENICALE...veloce...veloce

In questi giorni sono un po' indietro con tutto...ho tanto da postare,proporre ricette per nuove collaborazioni e contest....e io che faccio mi becco una brutta bronchite ....possibile che io non mi faccia mai mancare nulla??Sto' da schifo  e vi lascio immaginare il mio didietro..un colabrodo!!
ma nonostante cio' cerco di fare quanto possibile le mie forze mi suggeriscono di fare..
Tranquille arrivo anche da tutte Voi....

Come da sempre faccio sul mio blog..vi propongo un  mio pranzo domenicale!!


Iniziando oggi con:RIGATONI PASTICCIATI
INGREDIENTI
500g.Pasta tipo rigatoni
2 vaschette formaggi cremosi
3 uova
2 conf.panna cucina piccole
2 bicchieri di latte
formaggio grattugiato in abbondanza
250.provola affumicata
200g prosciutto cotto a fette
pane grattugiato homemade
sale e pepe q.b
PROCEDIMENTO.
Nel mentre cuoce la pasta,in una ciotola capiente sbattere uova,sale e formaggio grattugiato,diluire con il latte e aggiungere i formaggi cremosi e la panna.
Scolare la pasta al dente,grondante di acqua e versarla nella ciotola con la crema di formaggio ,mescolare bene e versarne una parte in una teglia imburrata,farcire con prosciutto e provola
coprire con la restante pasta e a termine con  formaggio grattugiato, pangrattato, pepe e
fiocchetti di burro.
Infornare a circa 200° per una ventina di minuti coperto con carta alluminio!!






 Piatto forno porcellana usato  linea Geminis Az Berghoff



Per secondo un ottimo misto di costolette di maiale e agnello cotte su griglia in forno
con contorno di broccoli al limone..
Le costolette prima di cuocerle le ho lasciate marinare in timo,alloro,rosmarino,pepe,coriandolo,
sale alla menta,aglio tritato e 2 cucchiai di olio!!

Tovaglietta Greengate


Ho accompagnato questi piatti con un delizioso  vino adatto alle carni rosse..il BUTTAFUOCO
Az Quaquarini


Piattino portata GreenGate
Come sempre al termine di un pranzo domenicale non puo' mancare un dolcino...
in questo caso dei dolcissimi:
MUFFINS con aggiunta di farina di Grano Saraceno  ripieni di buonissima pasta d'arancia dell'Az Cesarin

INGREDIENTI
60g.farina grano saraceno (avevo solo quella)
150g farina per dolci
120g.zucchero semolato
2 uova
100g.latte
50g.di olio di arachidi
un pizzichino di sale
mezza bustina di lievito per dolci
Unire tutti i liquidi e versarli nelle polveri,mescolare velocemente e riempire meta' degli stampini
mettere un cucchiaino di pasta arancia e coprire con altro impasto!
In forno x 20/25' a 170°(regolatevi sempre con i vs forni)

 Serviteli con una spolverata di zucchero a velo!!

venerdì 28 novembre 2014

ROTOLINI di GRANO SARACENO alla crema mielosa di RICOTTA e Mele ANNURCHE

Una ricca colazione...o un dolce spuntino da dividere !!!
L'idea mi è venuta  perche' in questi giorni ...causa una bruttissima tosse ho utilizzato
molto le mele cotte....e bevuto il loro succo caldo con mielbio 
Ottimo toccasana per la tosse ve lo consiglio!!

Ricetta per il  Nuovo Contest Rigoni di Asiago






INGREDIENTI crepes:
130g Farina di Grano Saraceno bio
3 uova Bio
250g.latte bio
20g.olio evo
---------------------
FARCIA:
4 mele annurche
acqua q.b
100g,ricotta di bufala
4 cucchiai mielbio Melo Az. Rigoni di Asiago

PROCEDIMENTO:
Lavare e tagliare in spicchi le mele (non togliere le bucce),metterle in un tegamino coperte d'acqua a cuocere per circa 1 ora.Quando il succo si restringera',spegnete e aggiungete 1 cucchiaio di miele.
Una volta fredde tirate via le mele dal liquido rimasto,una parte la conserverete per decorare, l'altra
eliminata la buccia, passatela al setaccio,unite la ricotta ed ancora miele e lasciate riposare!!

Intanto:
Unite in una ciotola,uova,farina e latte,amalgamate eliminando eventuali grumi,aggiungete
l'olio e lasciate riposare per una mezz'ora ,Riprendete l'impasto e iniziate a preparare le crepes in un padellino appena unto di olio.Una volta terminato,farcite con la crema di mele,arrotolate e
servite in un piatto con spicchi di mela cotta e miele a pioggia sui rotolini.

Accompagnate il tutto con il succo caldo avanzato dalla cottura delle mele!





Piatto,tazza e tovaglietta GreenGate 


martedì 25 novembre 2014

Il mio primo CONTEST con Pastificio FERRARA

Per sapere del Contest di cui sotto la locandina vi invito ad andare sulla pagina FB del sito
                                  PASTA FERRARA



Se pure con qualche giorno di ritardo oggi voglio parlarvi della mia visita al Pastificio Ferrara
sito nella zona industriale di Nola ,.. una  realta' che pur essendo napoletana io non conoscevo,
Nasce nel  lontano 1883 nell'agro nolano,,partiti da .. un  classico Mulino con annesso pastificio..diventa per la grande competenza della Famiglia Ferrara un'azienda  leader nel settore
grazie anche alle loro molteplici invenzioni brevettate...come ad esempio la macchina rotativa per l'incarto...la macchina essiccatrice orizzontale per paste alimentari..fino ad arrivare ai giorni ns
con Guido Ferrara (morto in settembre),ideatore dell'alta temperatura per l'essiccamento,un metodo che accresce notevolmente la qualita' del prodotto.
In questo stabilimento Luca Ferrara (figlio di Guido) ha deciso di installare un impianto per la produzione combinata di energia elettrica e termica,..questo sistema ottimizza l'utilizzo di combustione da fonte convenzionale(metano) e consente la riduzione dell'emissione di gas ad effetto serra ed un considerevole risparmio energetico!!
Io ho avuto la fortuna di visitaRE  per intero tutto lo stabilimento ed ho visto queste realta'
Mai avrei pensato quanto lavoro  ci potesse essere dietro un pacco di pasta...
si inizia con l'arrivo della semola,controllata in laboratorio in ogni sua parte
cosi' pure avviene per l'acqua..
si passa poi a bagnare poi a miscelare, impastare,togliere una percentuale d'acqua poi il vapore che si forma, sempre gradatamente,e poi ancora altra..
son certa di tralasciare alcuni passaggi ma sarebbe impossibile ricordare tutto,anche se vi assicuro
è stata una GRAN bella esperienza...
Ora mi tocca mettermi in gioco e cercare di preparare una ricetta per il contest!!

Grazie a Luca Ferrara che ha aperto le porte della sua Azienda a noi Foodblogger ,siamo stati
ospiti alla sua tavola ad assaggiare della buonissima pasta (brevettata),
Grazie al Signor Brancaccio ed alla Dott.ssa biologa (di cui mi scuso non ricordo il nome) per aver cortesemente risposto alle ns numerose domande
E Grazie a Luigi Esposito(ufficio stampa) per aver reso reale tutto cio'!!







 area totale di circa 100.000 mq di cui 35.000 coperti l’opificio è stato costruito con le più innovative tecniche edilizie attualmente esistenti, garantendo igiene e sicurezza.
“Pasta Ferrara” vanta anche cinque formati originali brevettati: Tirasugo, Siamesi, Di 5 in 5, Bucatini elicoidali e Pietre del Vesuvio.