venerdì 3 dicembre 2010

NZOGN..o SUGNA

Magari non ve ne puo' fregar di meno...ma
visto che c'è qualcuno a cui potrebbe interessare
e visto che magari nei giorni a venire puo' servire in
qualche ricettina regionale...ho pensato
di mostrarvi come fare in casa a NZOGN..o meglio la SUGNA.....

Per chi come me continua e non vuole rinunciare alla tradizione...
io la scrivo...

Intanto bisogna andare dal macellaio di fiducia a chiedere del grasso
di maiale....che è sotto la cotenna..preferibile quello sotto pancia..
di solito è molto piu' alta...ma stavolta il mio macellaio mi ha detto che
vanno di moda i maiali magri..per cui il grasso è minore...
io non ci credo....ma visto che mi serviva mi sono accontentata...
una volta lavato intero...tagliarlo a pezzetti...metterlo in una pentola
con un pizzico di sale,alloro in gran quantita' e un goccino d'acqua...
metterlo al fuoco...con fiamma minima e aspettare con tanta pazienza
che si sciolga il tutto....
quando è sciolto ...lo lascerete intiepidire...NON freddare e lo verserete
nei vasetti...ideale quello di coccio...(che io per pigrizia non sono andata
a prendere giu' in cantinola)....stando attente a mettere quando versate
un cucchiaio....evitera' che si possa spaccare....
Nel fondo della pentola resteranno tanti piccoli pezzetti di sugna croccanti
che schiaccerete nello schiaccia patata...(chiedo scusa sto' passaggio non l'ho fotografato..da sola mi era impossibile...)che da noi si chiamano CICOLI
in altre parti ciccioli o altro...che sfrutterete facendo un buonissimo casatiello
o tortano che poi postero'!!!!!
e questo è quanto...
Buon lavoro a chi vorra' provarlo!!!!!!!!!

17 commenti:

mela ha detto...

La moda dei maiali magri... m'ha fatto morire dal ridere!!!
:D
Buon week-end!

Claudia ha detto...

E' molto interessante!!!!
scusa Enza, ma questa sugna serve a friggere i dolci? o sennò a cos'altro????
i 'ciccioli' qui in toscana li mettiamo anche nella focaccia salata..... una bontà....
cla.
PS: non vedo l'ora di vedere la ricetta del casatiello....baci!

Scarlett: ha detto...

ma brava!!!!!!!!!altroche' molto molto interessante...tanto per restare leggeri.ahahaah brava mi piacciono tutte ste ricette tradizonali...baci

Enza ha detto...

Claudia..serve per molte ricette..
pasta frolla,taralli,pizze,tortani,
ecc..come condimento...se ne metti un cucchiaio nel capretto al forno per esmpio...mmmmmmm..e tanto altro ancora...un tempo si usava molto friggere con la sugna ..oggi molto meno ma qualcosina la si frigge ancora..ma non io..Io la uso per le ricette di cui sopra in minime quantita'e non sempre..ma che devo di' addo' ci vo' ci vo'...
spero sia stata esauriente..
bacini

Ely ha detto...

bravissima le tradizioni vanno mantenute!!!! e aspetto ricette per vedere come la usi!!! baci Ely

Alice4161 ha detto...

Un post interessante...noi la facciamo..è la nonna la maestra.

ciao

ornella ha detto...

Grazie cara Enza, sei bravissima, mi fa proprio un gran piacere avere questa ricetta! Quanto tempo può durare in frigorifero? Un bacione e buon fine settimana!

letizia ha detto...

Bella e interessante questa ricetta che non conoscevo...così finalmente si potrà avere la sugna e non la schifezza del super!

Enza ha detto...

Orne'....io la tengo fino all'anno dopo..quando la rifaccio..senza problemi...

Giusto Letizia..cosi' sappiamo cosa
mangiamo!!

Claudia ha detto...

eh, eh,.... esaurientissima!!!! e bravissima come sempre!!!
cla.
PS: è davvero bello conoscere alcuni procedimenti che nella tradizione facevano parte delle preparazioni abituali e che oggi non si conoscono più... grazie!

manu ha detto...

maddai!!!che bella questa ricetta, mi piace conoscere le ricette degli ingredienti base!!!servono sempre!!!un bacione sei sempre presente con me, grazie mille buon w.e.

JANET ha detto...

La mine li se spune JUMARI!Tot asa le fac si eu!
O zi mununata!

Max ha detto...

Elemento principale per una marea di ricette...io la conservo sempre ci faccio tante cose...cambia il gusto e verò? ciao cara.

ornella ha detto...

Grazie Enza! Finisco l'avventura panettone e poi la faccio! Baci

Nel cuore dei sapori ha detto...

E perchè dici così? tutte le ricette son interessanti,anche questa :) complimenti cara :D

Daniela ha detto...

Ciao Enza quanti ricordi mi hai fatto tornare in mente con questo post, anche a casa mia si faceva cosi', e i ciccioli ( frizze in veneto ) si schicciavano con lo sciacchiapatate , poi in alcuni casi venivano gustati subito come stuzzichini, in altri casi venivano usati per dei dolci.
Buona domenica Daniela.

Fimère ha detto...

c'est très appétissant
merci pour cette belle préparation
bonne soirée