venerdì 11 maggio 2012

COMUNICATO Oleificio MATALUNI


CONDISANO, QUANDO LA RICERCA APPLICATA INCONTRA LE ESIGENZE DEI CONSUMATORI
Domani, alle ore 17 presso gli Oleifici Mataluni di Montesarchio, presentazione dei dati su carenza di vitamina D

Un esempio virtuoso dei risultati che si possono raggiungere quando la ricerca applicata incontra le esigenze del mondo della produzione e dei consumatori.
Il binomio vincente “Università & Imprese” sarà approfondito domani pomeriggio, alle ore 17, presso gli Oleifici Mataluni (Via Badia - Zona Industriale, Montesarchio), in occasione della presentazione del nuovo olio arricchito con vitamina D, nato dalla collaborazione tra il Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni, il Dipartimento di Endocrinologia e Oncologia Molecolare e Clinica, ed il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università di Napoli Federico II.
Nel corso del pomeriggio, alla presenza delle massime Autorità istituzionali e accademiche, saranno divulgati i progetti di ricerca ed i dati sulla carenza di vitamina D, che interessa un miliardo di persone nel mondo ed è molto diffusa anche in Italia.
La carenza di questa vitamina, infatti, è un argomento raramente approfondito e diffuso. Presente in natura solo in pochi alimenti, la vitamina D può essere prodotta dal nostro organismo se la pelle è esposta ai raggi solari. L’Italia è certamente il Paese del sole ma i moderni stili di vita non ci permettono di sfruttare a pieno questa risorsa. Proprio per far fronte ad un problema che sta assumendo dimensioni preoccupanti, è nato Condisano, l’olio d’oliva arricchito con vitamina D.
Condisano è nato non per esigenze di marketing ma per far bene alla salute dei consumatori - afferma Salvatore Falco, Responsabile dei Processi e capo assaggiatore degli Oleifici Mataluni - al mercato degli oli italiani, fortemente in crisi in questi ultimi anni, e all’ambiente grazie al nuovo packaging in PET, materiale interamente riciclabile, ideato e prodotto in azienda dal nostro Centro di ricerca”.
Aggiungere la vitamina D ad un olio extra vergine 100% italiano, già di per sé un alimento funzionale, è la soluzione degli Oleifici Mataluni per offrire un condimento salutistico, con il valore aggiunto di un packaging innovativo in PET a ridotto impatto ambientale: più pratico e leggero del vetro, e 100% riciclabile.
Ci sono prodotti che nascono per assecondare richieste del mercato, che non sempre corrispondono a reali esigenze nutrizionali - dichiara Elena De Marco, Responsabile del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni - Condisano, invece, è stato pensato per soddisfare un fabbisogno davvero diffuso, anche se non sempre percepito. E’ per questo motivo che gli Oleifici Mataluni, accanto al prodotto, forniscono anche un intenso servizio di informazione e divulgazione attraverso una ricca etichetta, il sito internet condisano.com ed una pagina Facebook dedicata, strumenti utili a far diventare il consumatore sempre più consapevole”.
All’incontro, moderato dal giornalista Alfonso Ruffo, Direttore de "Il Denaro", parteciperanno tra gli altri Luigi Nicolais, Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche; Rosario Trefiletti, Presidente Nazionale Federconsumatori; Massimo Gargano, Presidente Nazionale Unaprol; Giandomenico Lepore, già Procuratore Capo della Repubblica a Napoli; Gennaro Masiello, vice Presidente Nazionale Coldiretti; Annamaria Colao, Professore di Endocrinologia, Responsabile di Area Funzionale Complessa di Patologia Neuroendocrina, Università degli Studi di Napoli Federico II; Raffaele Sacchi, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Scienza degli Alimenti, Università degli Studi di Napoli Federico II; Enza Nunziato, Presidente Rotary Club Benevento; Vincenzo Mataluni, Amministratore Delegato Oleifici Mataluni; Elena De Marco, Responsabile del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni.

1 commento:

ISABELLA ha detto...

CIAO ENZA HO UN PREMIO PER TE CORRI A PRENDERLO BACI ISA