mercoledì 30 maggio 2012

Nessuna ricetta oggi...le mie paure!!

Nessuna ricetta oggi...
solo uno sfogo di una mamma in grande apprensione...
In questi terribili giorni di tristezza non ho accennato nulla delle mie paure...
Questo è un blog di cucina,,dove si commentano ricette,si scherza si ride...e non volevo affliggermi
con le mie preoccupazioni..ho cercato alla meglio di non pensare..
Come qualcuna di voi ricordera' mia figlia vive con marito e figlia
a Castelfrancoemilia....ed ha vissuto pienamente il terremoto....anche se non colpiti personalmente
intere giornate passate al telefono...ascoltando le loro ansie..a vivere con loro grandi e piccole scosse..
Fino ad ieri mattina...quandio la terra ha tremato di nuovo intensamente..provocando altra morte e
distruzione....a momenti morivo anch'io...non riucivo a comunicare per tanti lunghissimi minuti..
poi finalmente l'ho sentita...era scappata a prendere la bimba a scuola...gia' perche' ormai si erano convinti che si potesse riprendere una vita apparentemente normale...e invece....il disastro...
Ed allora non ce l'hanno fatta piu'.....sono scappati da quella terra tremante...
E oggi ne posso parlare egoisticamente piu' serena perche'..
mia figlia,mia nipote mio genero...sono qui a casa mia li vedo,li tocco,li abbraccio.....
E vedo nei loro occhi la paura...che mi auguro con tutto il cuore possa lentamente sparire!!
Perdonerete la mia assenza dai vs blog...continuero' a postare per rispetto alle mie collaborazioni..
Ma il mio tempo amiche care lo dedichero' a loro...cercando per quanto possibile di far loro
dimenticare quei dannati tristi minuti di terrore!!

Un grosso abbraccio a tutti quanti vivono il terrore di questi giorni,a chi ha perso casa e parenti!!
Che DIO li aiuti!!



 .

martedì 29 maggio 2012

RISOTTO TARASSACO e CAPRI'



 Ricettina ...adatta ancora a questi giorni di clima incerto...
veloce ..ma  ..con  ingredienti di qualita' che la rendono di gran gusto!!

 INGREDIENTI:
Salsa di Tarassaco bio Cibireali
Formaggio Capri' di bufala Mauri
Riso Arborio con rintracciabilita' di filiera controllata e garantita Coop. La Pila   
Brodo vegetale
olio evo Dante
cipolla
vinchef
Procedimento:
In una capace casseruola lasciate imbiondire olio e cipollina tritata,aggiungete il riso
e sfumate con il vino,poi iniziate ad aggiungere brodo..fino a cottura..
Poi mantecate con salsa di tarassaco e capri'!!
Servite in un piatto cosparso con salsa di tarassico !!

Questo il piatto finito!!


domenica 27 maggio 2012

MENU' della DOMENICA

RICCIOLINE al forno
POLPETTONI ripieni al sugo
PERERONI olive e capperi
TORTA della NONNA

Per il primo
INGREDIENTI:
Passata  verace Cirio
olio evo Silvestri Rosina
cipollina
basilico
Pasta doppio germe e fibra in   Riccioline(Morelli)
ricotta
provola affumicata
carne macinata
uova
formaggio grattugiato
pane secco bagnato
sale
Preparate come solitamente fate l'impasto delle vs polpette..intanto mettete al fuoco una
capace casseruola con la sola salsa,cipollina affettata,basilico e il sale...  fate cuocere!!
con l'impasto di carne  ricavate con  una parte  tante polpettine piccole  e con il restante
dei bei polpettoni che farcirete con prosciutto cotto e provola...
Friggete tutto in olio evo...e una volta terminato...aggiungete l'olio di frittura e i polpettoni al sugo,
Giusto il tempo che cuocia la pasta e il sugo sara' pronto..Ora non vi resta che assemblare il tutto:
Scolate la pasta e conditela con una parte di sugo,la ricotta e il formaggio grattugiato,versatene
meta' in una capace teglia gia' cosparsa di sugo e farcite con polpettine e provola a fettine,
versate a coprire la restante pasta , coprite il tutto con altro sugo e formaggio grattugiato.
Infornate per 20'25' a 180°(io la copro con carta alluminio...al burbero non piace che la pasta
diventi croccante...uffa!!)
Questo  prima di infornare!!

 
Questo ...impiattato (piatto Greengate
Polpettone e peperoni,
peperoni arrostiti,spellati e cotti in padella con aglio tritato,olive nere di Gaeta Ficacci
e capperi con l'aggiunta di una manciata di pane grattugiato!!

Per la torta:
Pasta frolla (stavola ho fatto questa)
crema pasticciera (questa
pinoli Eurocompany
zucchero a velo
Stendere piu' della meta' di frolla in una teglia,versare (dopo aver bucherellato l'impasto)
la crema fredda e ricoprire con la restante pasta frolla,bucherellate ancora e spennellate
con del latte,versate 2/3 manciate di pinoli e infornate a !80° x circa 35/40'..
Una volta tolta dal forno,intiepidita...cospargete di zucchero a velo!!

è sempre buonissima questa torta!!
son riuscita a fotografare questa fetta perche' avanzata....l'avevo dimenticata!!

venerdì 25 maggio 2012

FILETTI di SPIGOLA ripieni

Un'idea diversa dal  fare il solito pesce..bollito o al forno!!
leggera e gustosa!!!!!!!!!!

Proprio semplice non è...ma sarete ripagate del tempo perso..dalla bonta' della ricetta
almeno mi auguro!!

INGREDIENTI x 3 ripieni
6 Filetti di pesce (spigola o altro
300 gGamberetti piccoli(sgusciati
1 Seppia piccola
1kg diLupini di mare(parente povera della vongola
q.b olio evo Borges
aglio
q,b sale Gemma di mare
limone a volonta'
PROCEDIMENTO:
Come prima cosa io non essendo brava nello sfilettare il pesce...li ho fatti pulire e sfilettare
dal pescivendolo.
Pulite e lavate la seppia sbollentatela per circa 7/8',tirate via la seppia e nella stessa acqua
tuffate i gamberetti interi per 3/4'...Tagliate a pezzetti la seppia e sgussciate i gamberetti!
A parte in un padellino fate andare olio e aglio intero fino a doratura e versate di colpo
i lupini (precedentemente messi a spurgare in acqua e sale),coprite e aspettate appena che
schiudano.Una volta tiepide,sgusciatene una buona parte..il resto lasciateli nei gusci!!
Ora in una teglia adagiate i filetti e copriteli con i gamberetti,seppia , lupini e un pizzichino di sale
coprite con l'altro filetto e chiudete infilando uno stuzzicadenti,decorate con filetti di limone e
irrorate il tutto con il succo ootenuto dalla cottura dei lupini..Infornate a 180° per 20'
(regolatevi poi con i vs forni...il mio non fa testo..è la mia condanna)
Servite con i restanti lupini da cornice e succo di limone!!


 Questo il piatto pronto!!!!!!!!!!!!!!!!!!

con questa ricetta partecipo al contest di Cucchiaio e Pentolone


giovedì 24 maggio 2012

COMUNICATO MATALUNI


OLEIFICI MATALUNI, IL CARDINALE CRESCENZIO SEPE CON LE FAMIGLIE IN FESTA
Sabato 26, alle ore 11, funzione religiosa nel complesso agroindustriale oleario di Montesarchio


Un messaggio di solidarietà cristiana e di sostegno ai lavoratori in un periodo storico contrassegnato da crisi sociali ed economiche.
Tocca gli Oleifici Mataluni la missione pastorale del Cardinale Crescenzio Sepe che sabato 26 maggio, insieme all’Arcivescovo di Benevento Andrea Mugione, visiterà il complesso agroindustriale oleario di Montesarchio (Benevento) e - a partire dalle ore 11 - celebrerà la Santa Messa alla presenza di dipendenti e maestranze.
Occasione dell’incontro, la seconda edizione del “Dante Family Day”, una giornata conviviale dedicata ad amici e parenti per rafforzare lo spirito di gruppo e far visitare uffici, stabilimento e Centro di ricerca per lo sviluppo di materie olearie e packaging innovativo.
La presenza di Sepe testimonia ancora una volta il sentimento di vicinanza al mondo del lavoro e di condivisione del disagio di quanti in Italia stanno vivendo una situazione difficile.
In particolare, la scelta di visitare gli Oleifici Mataluni è motivo di orgoglio e rappresenta un vero e proprio riconoscimento per una delle più importanti eccellenze campane, in grado di esaltare la capacità produttiva e di dedicarsi all’impegno sociale sul territorio.
Proprio nel mese di dicembre 2011, infatti, gli Oleifici Mataluni hanno aderito al Market della Solidarietà nell’ambito della “Casa di Tonia”, creando una etichetta dedicata e condividendo le iniziative umanitarie e filantropiche proposte dalla Chiesa e messe in atto dal Cardinale Sepe.
La “Casa di Tonia”, aperta a donne di qualunque nazionalità, religione e provenienza sociale, è un centro di accoglienza nato a Napoli per ospitare le donne incinte abbandonate e le ragazze madri in difficoltà, attraverso la Fondazione "In Nome della Vita".
Nel centro di accoglienza è attivo il Market della Solidarietà, un supermercato che si rivolge attualmente a circa 150 famiglie in gravi condizioni economiche che, grazie ad una tessera magnetica con codice a barre, possono usufruire di un determinato credito mensile, variabile in base alla composizione del nucleo familiare. Ad ogni prodotto viene attribuito un punteggio in proporzione al suo valore commerciale, in modo da consentire alle famiglie di poter scegliere dignitosamente quali articoli “acquistare”, gestendo liberamente il proprio credito.

mercoledì 23 maggio 2012

PETTI di POLLO CARAMELLATI

Di questa ricetta....o meglio di questo metodo di marinatura...ne ho visto solo un po'
e di sfuggita qualche tempo fa alla "Prova del cuoco"per cui...specialmente le dosi
le ho fatte ad occhio.Spero sia corretta...ma nel caso non fosse simile all'originale
vi garantisco che mi è piaciuta molto...una bella e buona idea da riprovare...magari
con altro tipo di carne...

Questo ho fatto io...
in una ciotola capiente mischiate 3 cucchiai di zucchero e 2 di sale e avvolgete 2 petti
di pollo interi...lasciateli marinare..rigirandoli un paio di volte per 1 ora.
Vedrete che si formera' un bel liquido,prendete i petti di pollo e scacquateli con cura,
tamponateli dell'ecceso d'acqua e avvolgeteli in un trito di erbette fresche (se possibile)
Io avevo ,rosmarino,timo,salvia e allro secco.Mettete al fuoco vivo una padella senza
alcun condimento e appena è bollente mettete i petti...che farete arrostire 6/7' per lato..
Si formera' una bella crosticina croccante dovuta proprio agli zuccheri che il pollo ha
assorbito...OTTIMI!!


 Eccoli belli croccanti e caramellati....
 Una volta cotti li ho tagliati a fette e serviti su di un letto di pomodori,cipollina e menta...
irrorato con un filo d'olio evo Dante!!

Questo il piatto finito!!
come al solito foto da schifo...mi piacerebbe tanto poter far di meglio...anche per valutare appieno il piatto
ma le mie sono ricette fatte e mangiate dalla famiglia....non posso star li' a far piatti freddi per fotografare..
perche' io vista la mia inesperienza...ci starei delle ore per riuscire a fare un PO' meglio!!
Quindi amiche care...accontentatevi del mio giudizio..piu' che delle mie foto!!

martedì 22 maggio 2012

2 ricette per TAGLIATELLE con grano saraceno

Allora ragazze/i....avete preso gli scatoloni con l'albero e le decorazioni natalizia...
tra poco ci diremo..Buon Natale....che vi sembra!!
Ho ritirato fuori giacconi e stivali....non ne posso piu'...è vero...non amo l'estate torrida...
ma sto' tempo mi sta' uccidendo..VOGLIO il sole...devo riscaldare le mie ossa che fanno
craccrac....Per fortuna ho un bel po' di ricette fatte da postare...altrimenti...avrei dovuto
chiudere x ferie visto l'inagibilita' delle braccia!!

E visto il tempaccio...
ricettine che vanno ancora bene adesso...........

Tagliatelle alla crema di fagioli
Tagliatelle con crema di robiola
 INGREDIENTI x la pasta

300g farina di grano saraceno (Store Valtellina)
100g di faina per pasta fresca e gnocchi Rosignoli Molino 4 uova
un pizzico di sale
1 cucchiaio di olio evo Dante
se occorre per impastare aggiungere poca acqua
Dopo aver impastato ho lasciato riposare la pasta per 30'..e poi ho tirato la stessa
con la macchinetta

 Per la crema di fagioli:

Fagioli cotti cannellini sarconi Bellisario
pomodori pelati
aglio
sedano
olio evo Dante
lardo d'Arnad Cibi reali

Dopo aver cotto i soli fagioli li ho conditi con pomodoro,agli,sedano e olio e fatto insaporire
circa 20' a fuoco medio  e poi ho frullato il tutto
Cotta la pasta ,ho preso una padella vuota e l'ho riscaldata al fuoco dopo di che ho passato
un pezzo di lardo piu' e piu' volte fino a farlo scioglere,ho versato le tagliatelle grondanti
di acqua e il sugo dei fagioli frullati....mantecato il tutto e servito

 Padella con manico curvo e presa ergonomica G Zero Sanmiro

 Tagliatelle alla crema di robiolino di capra 
Ingredienti
robiola di capra azienda Mauri
panna cucina
burro di cacao da cucina azienda Venchi 
un bicchierino di latte
cipollina novella
pecorino romano grattugiato

Ho fatto sciogliere a fiamma bassa il burro,ho aggiunto la cipollina tritata e fatto appena imbiondire
ho unito la panna , la robiolina ed il latte..mischiato il tutto sul fuoco per pochissimi minuti
e versato sulle tagliatelle...mischiato il tutto e servito con formaggio romano grattugiato!!

lunedì 21 maggio 2012

MIGLIOal naturale con INSOLITO INVOLTINO di PEPERONE

Evitiamo il pane e accompagnamo questo gustoso involtino con del miglio cotto al naturale

INGREDIENTI per involtini:
il vs impasto polpette carne a vs scelta(io misto maiale,vitellone)
peperoni arristiti e spellati
fette di panettone classico Loison tostato in forno e grattugiato
uova 
parmigiano grattugiato
sale q.b
olio di arachidi
miglio decorticato Melandri Gaudenzio
olio evo Podere Marrazzano Agribonta
Procedimento:
Iniziamo con:
arrostire in forno i peperoni e spellarli
preparare come di consueto l'impasto per le polpette..
tostare le fette di colomba e grattugiarle
sbattere le uova per indorare
Cuocere il miglio dopo averlo ben lavato in acqua e sale per circa 20'.
il consiglio è di tostarlo prima di cuocerlo...ma io non l'ho fatto..ed è venuto buono ugualmente
ORA non ci resta che preparare il tutto...
avvolgete in mezzo peperone spellato una polpetta di  forma allungata,fermate con uno
stuzzicadenti e passatelo prima nell'uovo sbattuto con sale,poi nel grattugiato misto a
formaggio e friggetelo in olio ben caldo...
In un piatto con l'aiuto di un coppapasta date forma al miglio irrorato con un filo d'olio
appoggiate su di esso un involtino e servite....
Da considerare un vero piatto unico...mangiando insieme polpettone e miglio!!



 una panatura agrodolce davvero stuzzicante!!
 Questo il piatto finito!!!!!!!!!!!!!!

Comunicato MATALUNI Olio DANTE


 CONDISANO.COM, LA VITAMINA D E’ SERVITA ANCHE SUL WEB!
Online il nuovo sito dedicato all’olio di oliva con la vitamina del sole


Dopo essere arrivato sulle tavole degli italiani con un innovativo packaging in PET, Condisano approda anche sul web con l’obiettivo di informare e sensibilizzare i consumatori più esigenti a colpi di mouse.
Da oggi, infatti, è online il nuovo sito internet www.condisano.com, dedicato all’olio arricchito con vitamina D e garantito dal marchio Dante.
Il sito, incluso nel portale degli Oleifici Mataluni, presenta interessanti contenuti sulle funzioni e sul fabbisogno di questa vitamina, ed è impreziosito dai consigli per la salute delle ossa, a cura di Annamaria Colao, Professoressa del Dipartimento di Endocrinologia e Oncologia Molecolare e Clinica dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.
Con uno stile accurato che richiama il packaging del prodotto, condisano.com propone contenuti dinamici e di facile fruizione, grazie ad una piattaforma integrata di accesso a Facebook e al canale aziendale presente su YouTube.
Nel corpo superiore della home page trova spazio il menu generale, da cui è possibile accedere a tutte le informazioni sulla vitamina D e alla scheda sul nuovo packaging in PET: più pratico e leggero del vetro, e 100% riciclabile.
Particolarmente ricca anche la sezione dedicata all’osteoporosi e allo stile di vita legato al condimento principe della Dieta Mediterranea. Nella vetrina prodotti, si possono consultare le schede nutrizionali di Olio di Oliva e Olio Extravergine di Oliva “100% Italiano” Condisano, realizzate dal Criol - Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni.
All’interno del menu “media”, invece, è presente un vero e proprio contenitore multimediale, con la possibilità di visualizzare e scaricare articoli della rassegna stampa, immagini, spot ed interviste.
Particolare attenzione è stata dedicata anche al Servizio Consumatori, con l’accesso all'area FAQ (Frequently Asked Question) in cui è possibile trovare le risposte alle domande più frequenti che riguardano Condisano e la vitamina D.
Dopo aver lanciato la nuova pagina Facebook “Olio Condisano”, dunque, gli Oleifici Mataluni confermano la vocazione all’innovazione e alla ricerca anche nella comunicazione, attraverso i nuovi linguaggi offerti dal web 2.0.
La veste gestionale di www.condisano.com è stata realizzata da Core e Pixsael ICT Solution, agenzie sannite specializzate nello sviluppo e realizzazione di sistemi informativi e siti web.

Per maggiori informazioni, visita www.condisano.com

venerdì 18 maggio 2012

FUSILL' CU' PUPARULILLE' 'E COZZECHE

Avevo i peperoncini verdi dolci..avevo le cozze...ed è uscito fuori questo piatto...
spero vi piaccia!!

 INGREDIENTI x 5 persone

500g.fusilli calabresi Eternisaporidicalabria
q.b olio evo  Podere Marrazzano Agribonta'
1 lattina pomodori fior di filetti Cirio
30 peperoncini verdi dolci
1kg e 1/2 di cozze
2 spicchi aglio
sale e pepe q.b
PROCEDIMENTO:
Come prima cosa,pulite e lavate i peperoncini,asciugateli benissimo(altrimenti rischiate
gravi scottature se intrisi d'acqua) e friggeteli mano a mano  in olio evo.
Una volta fritti tutti,nell'olio di cottura fate soffriggere uno spicchio d'aglio tritatissimo,
e aggiungete i pomodori,il sale e fate cuocere appena un 10'' poi aggiungete i peperoncini
e fateli come diciamo noi PAPPULIARE...ossia cuocere lentamente per insaporirsi ancora
un 5/6'.. poi spegnete,A parte in un padellino rosolate uno spicchio d'aglio in olio evo e
aggiungete le cozze aperte a crudo con un po' della loro acqua(quelle che esce quando si
aprono le cozze crude)...fatele insaporire pochissimo...altrimenti rischiate che la cozza secchi e
noi questo non lo vogliamo.Spegnete e unite le cozze al sugo dei peperoncini.
Ora cuocete belli al dente i fusilli ,scolateli grondanti di acqua(conservatene un bicchiere per l'occorrenza)
e versate nella padella dei peperoncini....dove continueranno la cottura insaporendosi .
Impiattate belli caldi con una leggera spolveratina di pepe e cozze a decorare!!
E' raro credetemi (chi mi legge e lo conosce lo sa') che il "burbero" mi faccia i complimenti
ebbene stavolta...alla mia domanda...Come sono??...si è alzato e ha fatto il bis!!
una risposta esaustiva Vi pare??Provateli non ve ne pentirete!!


mantacato in padella Gzero Sanmiro con manico curvo presa ergonomica
servito in piatti GreenGate


con questa ricetta partecipo  al contest di LacucinacheVale

 BUON FINE SETTIMANA!!

giovedì 17 maggio 2012

CROSTATA doppia ai FRUTTI di BOSCO

Doppia si...perche' ha 2 basi...e 2 farce

INGREDIENTI:
500g. di pasta frolla
q.b a coprire la base di fette di colomba al limone  Loison
1 barattolo di fiordifrutta a mirtilli neri   RigonidiAsiago
dose da mezzo l di crema pasticcera
1 confezione da 500g di frutti di bosco surgelati
q.bzucchero a velo
q.b di succo di mirtilli(comprato all'Ikea
mezzo bicchierino da caffe' di grappa
gelatina Fabbri
Procedimento
Stendete la pasta frolla in teglia,bucherellate con i rebbi di una forchetta e infornate a 180°
fino a cottura..
Intanto preparate la crema,stemperate la marmellata con la grappa e tagliate a fette la colomba.
Raffreddato il guscio di frolla,rivestitelo con le fette di colomba,bagnate appena con il succo di
mirtillo e stendete prima la fiordifrutta e poi la crema,infine coprite il tutto con i frutti di bosco
(scongelati) spennellati con gelatina!!

Questo il dolce finito!!
di un buono...mmmmmmmmm!!!!!

Per le ricette di pasta frolla e crema vi ho rimandato con il link ad altri dolcini...possono essere
un'idea per altre occasioni...nel caso..non vi interessino..usate Vs ricette!!

Il mio blogghino riceve ancora premi....ringrazio Silvia  Rita    

 Grazie ancora  a Silvia  Rita   a Cristina  e a Le ricette degli amici per quest'altro premio
 LI passo a tutte Voi come sempre!!

mercoledì 16 maggio 2012

INSALA MISTA con TRIPPA

Ecco una insalata un po' diversa dalle classiche ...
spero adatta per il contest di Puffin!!!!
INGREDIENTI
lattuga
scarola
rucola
iceberg
carote
cipollotto nuovo
pomodorini rossi
misto trippa e centopelle
sale  Gemma di mare q.b
olio evo Podere Marrazzano Agribonta'
limone

In una insalatiera  mettete le varie insalate lavate e tagliuzzate a piacere,
la trippa lavata e tagliata a pezzi e pure i pomodorini tagliati a spicchi e il cipollotto a fette sottili
decorate con qualche carota tagliata a fiore con questo temperino linea Presto Tescoma,salate
e condite con olio e limone...
Di solio la trippa la mangiamo solo limone e sale...ma stavolta ho voluto provarla unendola
a queste varie insalate e devo dire secondo il mio gusto..che è stata una ottima idea!!

 Questo il piatto finito!!



 servito in Serving Set Gourmet Easy life

Con questa ricetta partecipo al contest di Puffin in cucina





approfitto di questo post e ringraziare la cara Isabella per questo premio e scusarmi con Voi se non sempre
riesco a pubblicarli in tempo ed addirittura a dimenticarne alcuni....non me ne vogliate.
Grazie anche a Silvia per aver pensato a me!!.

 GRAZIE!!....come sempre è per TUTTI VOI!!

martedì 15 maggio 2012

RIFATTE SENZA GLUTINE..PEPERONI RIPIENI alla MICO'

PER RIFATTE  SENZA GLUTINE...

Questi ottimi peperoni ripieni
 I
INGREDIENTI:
4 peperoni di media grandezza
200g.riso
80g.olive denocciolate
20g.capperi
15g.alici sott'olio a pezzetti piccoli
350g.cipolle
30g.parmigiano
100g.provolone piccante o affumicato tagliato a dadini
4 cucchiai olio evo
sale e pepe q.b
Procedimento
Dopo aver lessato il riso,condirlo con l'olio e aspettare che raffreddi,intanto puliamo i peperoni
dai semi e tagliamo a fette sottili le cipolle che faremo appassire in un padellino con acqua ,sper
almeno 40'.Unire poi tutti gli ingredienti ,salare e pepare,mescolare il tutto e riempire i peperoni.
In forno a 200° fino a cottura..
Come Vale io ho voluto provare anche a farcire una patata divisa a meta' e mi è piaciuta molto
Questo il piatto finito!


lunedì 14 maggio 2012

Comunicato Stampa Mataluni


TREFILETTI (FEDERCONSUMATORI): “LA CONCORRENZA SLEALE E’ UN ATTENTATO ALL’ECONOMIA E ALLA SALUBRITA’”
Presentato l’olio arricchito con vitamina D, nato dalla collaborazione tra il Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni e l’Università Federico II

Si è appena conclusa agli Oleifici Mataluni di Montesarchio (Benevento) la presentazione del nuovo olio di oliva arricchito con vitamina D, nato dalla collaborazione tra il Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni, il Dipartimento di Endocrinologia e Oncologia Molecolare e Clinica, ed il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università di Napoli Federico II.
Un esempio virtuoso dei risultati che si possono raggiungere quando la ricerca applicata incontra le esigenze del mondo della produzione e dei consumatori.
Nel corso dell’incontro, sono stati divulgati i progetti di ricerca ed i preoccupanti dati sulla carenza di vitamina D, che interessa un miliardo di persone nel mondo ed è molto diffusa anche in Italia.
Una carenza di questa vitamina, infatti, può tradursi in una condizione di fragilità delle ossa, con aumento del rischio di rachitismo nei bambini e di fratture, soprattutto del femore, nelle persone anziane. Livelli ridotti di vitamina D tendono a causare osteoporosi, una malattia cronica che rende le ossa fragili e incapaci di resistere a traumi anche minori.
Si tratta di una patologia in aumento: si stima che in Italia soffrono di osteoporosi circa 5 milioni di persone (il 4,4% delle donne dai 40 ai 49 anni e ben il 41,3% delle donne di età compresa tra i 70 ed i 79 anni), 2 milioni delle quali sono considerate ad alto rischio di fratture.
È stato stimato che, per una donna di 50 anni, il rischio di morire a seguito di una frattura dell’anca nell’arco della vita è equivalente al rischio di morire per cancro della mammella. Ciò si traduce anche in costi significativi per il sistema sanitario: il costo ospedaliero imputabile alle sole fratture di femore è stato stimato in non meno di 550 milioni di euro all’anno.
Presente in natura solo in pochi alimenti, la vitamina D può essere prodotta dal nostro organismo se la pelle è esposta ai raggi solari. L’Italia è certamente il Paese del sole ma i moderni stili di vita non ci permettono di sfruttare a pieno questa risorsa.
Proprio per far fronte ad un problema che sta assumendo dimensioni preoccupanti, è nato Condisano, l’olio di oliva arricchito con vitamina D, prodotto a Montesarchio dai ricercatori degli Oleifici Mataluni con un innovativo packaging in PET: più pratico e leggero del vetro, e 100% riciclabile.
Di seguito le dichiarazioni dei protagonisti intervenuti alla presentazione.


Luigi Nicolais - Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche:
“Questo evento è un esempio indicativo di come ricerca e imprese possono lavorare insieme con il giusto metodo e con nuovi prodotti che arricchiscono la competitività delle imprese. Il CNR guarda proprio in questa direzione e a queste iniziative, che rappresentano un modello di capacità e di utilizzazione del risultato della ricerca”.

Rosario Trefiletti - Presidente Federconsumatori:
“Esprimiamo il nostro totale appoggio per queste iniziative, in linea con la nostra missione. Da sempre sosteniamo la battaglia per la trasparenza, la chiarezza e la qualità delle produzioni. Privilegiamo la filiera italiana e già in passato ci siamo battuti per conoscere la provenienza delle olive e per regolamentare l’utilizzo della bandiera italiana sulle etichette. Siamo convinti estimatori dei prodotti di qualità e delle produzioni agroalimentari di eccellenza, particolarmente importanti anche per la Dieta Mediterranea. A cominciare proprio dall’olio che, tra l’altro, è un prodotto utile per la salute dei consumatori. Siamo in prima linea per combattere la concorrenza sleale, che rappresenta un vero e proprio attentato all’economia e alla salute dei consumatori, in particolar modo nel settore oleario. Da questo punto di vista, siamo impegnati anche in sede di Comunità Europea per quanto riguarda i limiti e la presenza degli alchil esteri. C’è bisogno di un nuovo metodo di analisi che non permetta l’utilizzo di oli deodorati, che sappiamo essere presenti in quantità non modeste nell’olio extra vergine di oliva”.

Massimo Gargano - Presidente Unaprol:
“I produttori olivicoli italiani sono disponibili ad accettare la sfida competitiva del mercato mondiale internazionale in un quadro di regole precise che consentano al consumatore di fare acquisti consapevoli e di operare scelte convinte in merito al gusto ed alla qualità del prodotto. Il sistema olivicolo italiano è una grande biodiversità con una propensione per la qualità che ne hanno fatto un unicum nel panorama mondiale. Per questo è nata la Filiera Agricola Italiana, all’interno della quale già opera la filiera olivicola di Unaprol con il compito di intensificare il ponte tra produttori e consumatori. L’identità dell’olio italiano è, ancora oggi, sotto schiaffo. Le frodi, le sofisticazioni e il furto di identità mettono a rischio un patrimonio ambientale con oltre 250 milioni di piante sul territorio nazionale che garantisce un impiego di manodopera per circa 50 milioni di giornate lavorative all’anno e un valore del prodotto alla pianta di oltre 2 miliardi di euro. In quest’ottica il disegno di legge sulle norme sulla qualità e la trasparenza della filiera degli oli di oliva vergini - attualmente in discussione al Senato 
 
- offre maggiori garanzie perché crea una barriera di anticorpi a favore delle imprese olivicole e offre alle aziende serie di questo settore l’opportunità di alimentare la catena del valore intorno al prodotto simbolo del Made in Italy nel mondo”.

Caterina Miraglia - Assessore alla Cultura Regione Campania:
“Sono qui perché oggi si celebra un valore culturale, più che economico e produttivo. La Regione Campania è vicina a tutto ciò che nasce per diffondere la cultura del viver sani, che significa anche avere una società migliore. E’ qualcosa di straordinario che si realizza nella nostra realtà regionale e sosteniamo amministrativamente queste iniziative”.

Annamaria Colao - Professore di Endocrinologia, Responsabile di Area Funzionale Complessa di Patologia Neuroendocrina, Università degli Studi di Napoli Federico II:
“La vitamina D è un composto essenziale per la salute dell’uomo anche se, purtroppo, è un fattore dimenticato. Oggi non ne assumiamo abbastanza e con un gesto quotidiano, come quello di condire i nostri piatti, potremo assumere semplicemente quello che serve al nostro organismo. Le fasce più a rischio per un deficit di vitamina D sono i bambini in età scolare, gli adolescenti e gli anziani che, anche con lo stimolo dei raggi solari, non riescono più a sintetizzare la vitamina D. Ma questa non serve solo alle ossa, bensì è un equilibratore di funzioni e sviluppo cellulare, regola il sistema immunitario ed è un anti infettivo. Sono elementi purtroppo poco conosciuti. Dobbiamo, quindi, fare più attenzione ad assumerla”.

Enzo Mataluni - Amministratore Delegato Oleifici Mataluni:
Nel 2009 abbiamo iniziato il progetto di convertire la nostra azienda da artigianale ad industriale. Avevamo bisogno di tanti sacrifici ed energie. Da quel momento, abbiamo anche stilato dei punti fondamentali, delle linee guida per la nostra azienda. Innanzitutto, vogliamo creare un sistema di valori sociali ed umani, la cosiddetta etica dell’impresa. Oggi sembra che non ci sia più spazio per questi metodi nei contesti economici perché esiste la logica del profitto prima di tutto. Inoltre, vogliamo dar conto e badare alla comunità in cui siamo inseriti, guardando al futuro dei giovani, ponendo grande attenzione alla scuola e all’università. Noi assumiamo ragazzi tra i 18 ed i 25 anni che hanno appena completato il percorso scolastico e sono privi di esperienza, ma garantiamo loro retribuzione, formazione, attenzione alla salute e alla sicurezza, nell’ottica di un vero e proprio patto retributivo. Abbiamo poi un occhio rivolto sempre all’ambiente: i tetti dei nostri stabilimenti sono coperti interamente da impianti fotovoltaici e abbiamo ideato un packaging innovativo in PET, 100% riciclabile. Diamo grande attenzione anche ai consumatori, ai nostri fornitori, al territorio, per fare in modo che intorno a noi non ci sia il deserto. E’ quello che gli inglesi chiamano spill-over, cioè il traboccamento di benefici e valori verso la società. Quello che cerchiamo di combattere è il concetto dell’uomo d’affari, legato solo al denaro e alle speculazioni. Vogliamo essere imprenditori, perché è l’imprenditore che conosce l’economia reale e crea prodotti che rispondono a vere esigenze. La crisi può essere vista proprio come un urlo forte lanciato contro questi uomini d’affari. In questo modo, potremmo scoraggiarci di meno. Per andare avanti, quindi, dobbiamo essere disposti anche a fare un passo indietro, tenendo presente che l’uomo deve essere la misura di ogni cosa”.

Gennaro Masiello - vice Presidente Nazionale Coldiretti:
Aprendo una bottiglia di Olio Dante, posso intravedere il nostro Bel Paese con migliaia di ettari di terreno coltivati e non abbandonati, dove non si rischiano né incendi né dissesti idrogeologici. Ancora, ci vedo investimenti e tanti sacrifici. Il mio plauso va a questa azienda che è capace di recuperare valori, tradizioni ma anche proiettarsi verso le innovazioni e mettere in campo la ricerca. Questi esempi aiutano l’Italia”.

Raffaele Sacchi - Professore Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”:
L’extravergine è sia un profumo alimentare che un alimento funzionale, essendo dotato di numerosi componenti dalle importanti proprietà nutrizionali, ad azione antiossidante, anti-infiammatoria, ipotensiva, antitumorale. Voglio sottolineare, inoltre, l’importanza funzionale dell’extra vergine nelle preparazioni gastronomiche, evidenziando interessanti azioni protettive nella cottura in presenza di altri ingredienti, quali pomodoro e carne”.

Enza Nunziato - Rotary Club Benevento:
E’ un’emozione per me essere in un’azienda come questa, fiore all’occhiello del Sannio e dell’Italia intera. In questa splendida realtà non ci sono solo tecnologia, competenza e radicamento internazionale. C’è un cuore intelligente che pulsa e che sa mettere al centro l’uomo. Un’umanità forte caratterizza in positivo un’azienda, soprattutto in un momento di crisi. Mi congratulo, inoltre, con la Professoressa Colao, di fama internazionale. La sfida compiuta qui è coniugare saperi, apparentemente distanti, ma che sono invece sfaccettature della stessa cultura”.

sabato 12 maggio 2012

CROSTATINE alla BIETOLA e CAPRI'

 AUGURI a Tutte le MAMME...Felice Festa !!!!!!!!!!

INGREDIENTI:
 Per 5 Crostatine

1kg di Bietole da pulire
olio q.b
2 uova
1/2kg di pasta frolla surgelata
formaggio confezione Capri' Azienda Mauri 
1 bustina panna cucina
 un pizzico di cipolla essiccata
un pizzico di peperoncino contuso Tec Al

 PROCEDIMENTO:
 Dopo aver pulito e sbollentato appena le bietole,saltatele in padella con olio,cipolla,
peperoncino e sale.
In una terrina frullate i capri' con le uova e aggiungete la panna!!
Ora che avete tutto pronto non vi resta che assemblare in questo modo:
Tirate fuori la pasta,lavoratela appena un attimo e stendetela ricavando i cerchi che andranno
negli stampini,bucate con i rebbi di una forchetta ed infornateli per 7/8' a 180/190°..poi...
riempite con le bietole e ricoprite il tutto con la crema ottenuta,infornate a 180° ancora circa
15'(regolatevi con i vs forni)
Questo il piatto finito!!

 piatto e tovaglietta Greengate

con questa ricetta partecipo al contest di Leiviinvitaincucina



 ed al contesti di Fiordirosmarino


venerdì 11 maggio 2012

COMUNICATO Oleificio MATALUNI


CONDISANO, QUANDO LA RICERCA APPLICATA INCONTRA LE ESIGENZE DEI CONSUMATORI
Domani, alle ore 17 presso gli Oleifici Mataluni di Montesarchio, presentazione dei dati su carenza di vitamina D

Un esempio virtuoso dei risultati che si possono raggiungere quando la ricerca applicata incontra le esigenze del mondo della produzione e dei consumatori.
Il binomio vincente “Università & Imprese” sarà approfondito domani pomeriggio, alle ore 17, presso gli Oleifici Mataluni (Via Badia - Zona Industriale, Montesarchio), in occasione della presentazione del nuovo olio arricchito con vitamina D, nato dalla collaborazione tra il Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni, il Dipartimento di Endocrinologia e Oncologia Molecolare e Clinica, ed il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università di Napoli Federico II.
Nel corso del pomeriggio, alla presenza delle massime Autorità istituzionali e accademiche, saranno divulgati i progetti di ricerca ed i dati sulla carenza di vitamina D, che interessa un miliardo di persone nel mondo ed è molto diffusa anche in Italia.
La carenza di questa vitamina, infatti, è un argomento raramente approfondito e diffuso. Presente in natura solo in pochi alimenti, la vitamina D può essere prodotta dal nostro organismo se la pelle è esposta ai raggi solari. L’Italia è certamente il Paese del sole ma i moderni stili di vita non ci permettono di sfruttare a pieno questa risorsa. Proprio per far fronte ad un problema che sta assumendo dimensioni preoccupanti, è nato Condisano, l’olio d’oliva arricchito con vitamina D.
Condisano è nato non per esigenze di marketing ma per far bene alla salute dei consumatori - afferma Salvatore Falco, Responsabile dei Processi e capo assaggiatore degli Oleifici Mataluni - al mercato degli oli italiani, fortemente in crisi in questi ultimi anni, e all’ambiente grazie al nuovo packaging in PET, materiale interamente riciclabile, ideato e prodotto in azienda dal nostro Centro di ricerca”.
Aggiungere la vitamina D ad un olio extra vergine 100% italiano, già di per sé un alimento funzionale, è la soluzione degli Oleifici Mataluni per offrire un condimento salutistico, con il valore aggiunto di un packaging innovativo in PET a ridotto impatto ambientale: più pratico e leggero del vetro, e 100% riciclabile.
Ci sono prodotti che nascono per assecondare richieste del mercato, che non sempre corrispondono a reali esigenze nutrizionali - dichiara Elena De Marco, Responsabile del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni - Condisano, invece, è stato pensato per soddisfare un fabbisogno davvero diffuso, anche se non sempre percepito. E’ per questo motivo che gli Oleifici Mataluni, accanto al prodotto, forniscono anche un intenso servizio di informazione e divulgazione attraverso una ricca etichetta, il sito internet condisano.com ed una pagina Facebook dedicata, strumenti utili a far diventare il consumatore sempre più consapevole”.
All’incontro, moderato dal giornalista Alfonso Ruffo, Direttore de "Il Denaro", parteciperanno tra gli altri Luigi Nicolais, Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche; Rosario Trefiletti, Presidente Nazionale Federconsumatori; Massimo Gargano, Presidente Nazionale Unaprol; Giandomenico Lepore, già Procuratore Capo della Repubblica a Napoli; Gennaro Masiello, vice Presidente Nazionale Coldiretti; Annamaria Colao, Professore di Endocrinologia, Responsabile di Area Funzionale Complessa di Patologia Neuroendocrina, Università degli Studi di Napoli Federico II; Raffaele Sacchi, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Scienza degli Alimenti, Università degli Studi di Napoli Federico II; Enza Nunziato, Presidente Rotary Club Benevento; Vincenzo Mataluni, Amministratore Delegato Oleifici Mataluni; Elena De Marco, Responsabile del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni.

giovedì 10 maggio 2012

PASTA e FAVE FRESCHE

 Semplicemente..PASTA e FAVE FRESCHE

 UNA RICETTA Per CIRIO

INGREDIENTI x 5
500g.Pasta mista
400g di fave fresche sgusciate e spellate
1 cipolla grande nuova (bianca)
100g di prosciutto crudo
1pomodoro S.Marzano Cirio
olio evo
1 bicchierino vino bianco
sale e pepe q.b
formaggi pecorino e parmigiano grattugiati
acqua q.b

PROCEDIMENTO
In una capace pentola ,unite olio e cipolla tagliata sottile...appena appassite,unite il prosciutto
e fate rosolate ben bene ,bagnate con il vino e appena evaporato aggiungete i pomodori,
le fave e salate...coprite e fate cuocere il tutto..!!
Una volta cotte le fave aggiungete acqua sufficiente e cuocete la pasta...
Servite con abbondante formaggio ed un pizzico di pepe!!



Questo il piatto finito!!






martedì 8 maggio 2012

SPAGHETTO all'INSALATA a modo mio....caldo!!



Preparandoci all'estate.......????????????????
Il "burbero"non ama i piatti freddi...dice che gli restano sullo stomaco...è delicatino!!
Cosi' pur di mangiare la pasta all'insalata le do' una passatina al fuoco..in questo modo...


 INGREDIENTI:
Spaghetto trafila di bronzo Grano Armando
Tonno all'olio di oliva Mareblu
olive nere di Gaeta Ficacci
olive verdi Cerignola Ficacci
pomodori rossi
cipollina novella
uova soda
noci sgusciate
caciotta altamaremma  caseificio Spadi
olio evo Romeo azienda Ficacci

 Intanto che cuociono gli spaghetti....in una insalatiera,versate il tonno,i pomodori e  le
cipollina a fettine, le olive a pezzetti,le noci spezzettate a mano....
aggiungete un pizzico di sale e olio q.b....mescolate il tutto e ...versate in una padella a freddo,
scolate la pasta aldente e grondante di acqua   versatela in padella...fate saltare il tutto per 3/4'.
giusto il tempo che appassiscano i pomodori e solo ora unite il formaggio e uova.....(non voglio
si crei un pasticcio)..una mescolatina veloce e servite se vi va con una spolveratina di pepe!!
Questo il piatto finito!!

 

 piatto e strofinaccio Greengate
Con questa ricetta partecipo al contest di
Le mezze stagioni


partecipo  al contest di :
acqua e farina